Real Estate Pills del 26 giugno, 2017

Economia

Istat: export extra Ue maggio, +13,9%

Le esportazioni italiane verso l'area extra Ue tornano a crescere a maggio 2017 con un aumento del 2,2% rispetto al mese precedente e del 13,9% su base annua nei dati grezzi. Lo comunica l'Istat. Espansioni ancora maggiori riguardano le importazioni (+4,3% sul mese e +22,3% sull'anno).

Moody's: ripresa bond corporate Italia

Ripartono i bond 'corporate' italiani, con emissioni attese tra i 20 e i 25 miliardi nel 2017 e 2018, dopo un 2016 sottotono anche se l'attesa non è ancora quella di un ritorno ai picchi storici. E' la stima di Moody's, che segnala come già nei primi cinque mesi del 2017 i volumi siano balzati dell'88% rispetto a un anno fa. Le emissioni obbligazionarie in Italia potrebbero comunque decollare nel 2018 nell'ambito dell'operazione di Atlantia su Abertis, nota Moody's: se passasse per il mercato obbligazionario darebbe decisamente impulso al settore, trattandosi di un'operazione miliardaria. I bond aziendali in scadenza nel 2018 e 2019 hanno un valore di 18-19 miliardi.

Banche venete, ok al decreto per il salvataggio

Intesa  San Paolo vola in Borsa, dopo l'operazione del week end di acquisizione di alcune attività di Popolare Vicenza e Veneto Banca. Dallo Stato arrivano € 5,2 miliardi per salvare gli istituti e garantire l'apertura degli sportelli. Scongiurato il caos che si sarebbe creato con un "fallimento disordinato".

 

Mercato Immobiliare

Outlook Nomisma 2017

L’indagine Nomisma 2017 sulle famiglie italiane restituisce l’immagine di un Paese ancora vulnerabile, con alcuni gruppi di famiglie che più di altri soffrono l’incertezza delle prospettive occupazionali e reddituali, compromettendo le scelte di investimento nel medio-lungo termine. Nel dettaglio, rispetto al 2016 si mantiene pressoché costante il numero di famiglie che esprimono l’intenzione di acquistare un’abitazione (circa 2,2 milioni), di cui: 839 mila si stanno già muovendo, mentre circa 1,4 milioni esprimono un’intenzione di acquisto nel breve termine.

Scenari Immobiliari: Rapporto sul Mercato Alberghiero 2017

L’onda lunga delle buone performance del mercato immobiliare alberghiero europeo registrate nel 2015 si ripercuote sull’Italia all’incirca un anno dopo: il 2016 è stato, per il comparto, un anno florido, caratterizzato da una forte attrattività degli investimenti. È quanto emerge dal “Rapporto 2017 sul mercato immobiliare alberghiero” realizzato da Scenari Immobiliari.

Nel 2016, il fatturato del mercato immobiliare alberghiero italiano è cresciuto del 14,3%, raggiungendo quota 2,4 miliardi di euro tra contratti di vendita o locazione. L’attrattività del comparto appare maggiore in confronto alla media europea, grazie a elementi distintivi, quali l’interesse delle catene per l’espansione sia nel settore lusso che economy, la ricchezza degli immobili da valorizzare, la presenza di trophy asset e le ampie possibilità di ulteriore sviluppo, con conseguente creazione di valore del territorio. Lo slancio del mercato si mantiene ancora nel primo semestre del 2017 e le prospettive sono di un mantenimento del trend positivo anche per il 2018.

Ultimo aggiornamento: 26/06/2017 16:43