Real Estate Pills del 20 marzo, 2017

Economia

G20: Usa insistono perché scompaia lotta a protezionismo

Gli Usa tirano dritto al G20 di Baden Baden. Dopo un lungo negoziato, sotto la pressione della nuova amministrazione Usa, scompare l'impegno, prassi comune da oltre un decennio, a evitare il protezionismo. Via anche il riferimento al WTO, l'Organizzazione mondiale del Commercio, come foro per risolvere i problemi commerciali. E non c'è alcun cenno al cambiamento climatico né all'Accordo di Parigi.

Delusi i partner europei, a partire da Francia e Germania, mentre tace il Fondo monetario internazionale.

Nomine vertici società partecipate: Descalzi e Starace ok, arriva Profumo

Conferme in Eni ed Enel, dove restano rispettivamente Emma Marcegaglia presidente con Claudio Descalzi come a.d. e Patrizia Grieco presidente con Francesco Starace come a.d., e tutto nuovo in Poste, con Bianca Maria Farina che sostituisce la presidente Luisa Todini e Matteo Del Fante che prende il posto dell'a.d. Francesco Caio. Sono le liste depositate dal Tesoro per il rinnovo dei vertici delle società partecipate. In Leonardo si confermano le indiscrezioni e arriva il nuovo a.d. Alessandro Profumo in sostituzione di Mauro Moretti, mentre Gianni De Gennaro è confermato alla presidenza.

Brexit: Milano vuole un Fisco più leggero

Milano si candida a polo attrattivo di imprese, istituzioni, agenzie internazionali e banche in possibile fuga da Londra con la Brexit. Per superare norme nazionali e disposizioni europee la chiave è la creazione di un 'distretto finanziario', con un Fisco più leggero per chi si trasferisce e facilitazioni locali messe in campo da Comune e Regione. Il progetto è stato lanciato nel convegno 'Milano, capitale europea della finanza', con la presentazione di una 'Consulta degli esperti' composta da 130 membri della società civile per trovare soluzioni perché la città raccolga l'eredità di Londra.

 

Mercato Immobiliare

JLL: il settore dello student housing raggiunge maturità in tutta l'Europa

In un contesto di crescente interesse da parte degli investitori istituzionali per il settore degli alloggi per gli studenti universitari in mercati europei, al di fuori del Regno Unito, JLL ha presentato a MIPIM il suo ‘2017 European student housing report’. Il documento mette in evidenza le principali tendenze cui gli investitori dovrebbero porre una certa attenzione, e individua sei mercati Europei nei quali il settore è maturo e pronto per una importante e sostenuta crescita: Francia, Germania, Irlanda, Italia, i Paesi Bassi e Spagna.

Uffici in Europa: assorbimento record nel 2016, ma non a Milano

L’assorbimento di uffici in Europa nel 2016 è aumentato per il terzo anno consecutivo. Lo segnala BNP Paribas Real Estate, sottolineando trattarsi del migliore risultato dal 2007. Tuttavia, il centro di Londra, il secondo più grande mercato europeo, ha visto un calo del 17% dato che molti occupier hanno fermato i propri piani di espansione dopo il voto del Regno Unito per uscire dall’Unione Europea. I mercati dell’Europa meridionale come Milano (-15%) e Madrid (-11%) sono tornati a cadere dopo un anno eccezionale nel 2015. Continuano a ridursi, intanto, i tassi di sfitto in tutta Europa, a partire dai mercati tedeschi.

Last updated: 20/03/2017 15:34