Real Estate Pills del 18 aprile, 2017

Economia

Istat: nel 2015, in Italia, 4,5 mln in “povertà assoluta”

Secondo il rapporto 'Noi Italia' dell'Istat, la povertà assoluta, in Italia, nel 2015 coinvolgeva il 6,1% delle famiglie residenti (pari a 4 milioni 598 mila individui). I valori sono stabili sul 2014 sia per l'incidenza di povertà assoluta sia per quella relativa. Rispetto al 2014 peggiorano soprattutto le condizioni delle famiglie con 4 componenti (dal 6,7% al 9,5%). Il 10,4% delle famiglie è relativamente povero (2 milioni 678 mila); le persone in povertà relativa sono 8 milioni 307 mila (13,7% della popolazione).

Istat: a marzo inflazione frena

L'inflazione a marzo 2017 frena all'1,4%, dopo quattro accelerazioni consecutive. Lo comunica l'Istat confermando i dati preliminari. L'indice nazionale dei prezzi al consumo resta invariato su base mensile e registra un aumento dell'1,4% rispetto a marzo 2016. A febbraio l'aumento tendenziale era stato dell'1,6%, il più alto da quattro anni.

Bankitalia: debito pubblico diminuisce a febbraio

Diminuisce a febbraio il debito pubblico italiano. Bankitalia, rispetto a gennaio, registra un calo di euro 10,7 mld, a 2.240,1 mld. Il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche (euro 9 mld) è stato più che compensato dalla diminuzione di euro 20,7 mld delle disponibilità liquide del Tesoro (a 56,8; erano 74,7 a febbraio 2016).

 

Mercato Immobiliare

Banca d'Italia: finanziamenti alle famiglie accelerano grazie ai mutui casa

Recuperano i finanziamenti bancari alle imprese in Italia, ma con una crescita eterogenea tra i diversi settori e taglia dimensionale delle aziende. Dal bollettino economico della Banca d'Italia si ricava come nei tre mesi terminanti in febbraio la dinamica del credito al settore privato non finanziario si è lievemente rafforzata (1,4%). I finanziamenti alle famiglie hanno accelerato (2,7%) grazie ai mutui casa (+2,9%).

Gabetti: cresce il residenziale a Milano

Nel 2016, secondo quanto emerge dalle rilevazioni dell’Ufficio Studi Gabetti, il capoluogo milanese ha mostrato ottime performance per il mercato residenziale, in termini di volumi transati. Secondo i dati dell’Agenzia del Territorio, nel 2016 si sono registrate 21.978 transazioni residenziali, +21,9%, rispetto al 2015. Già lo scorso anno i risultati erano stati decisamente positivi: 18.035 transazioni residenziali, +13,4% rispetto al 2014 - crescita maggiore registrata nel 2015 tra le otto grandi città capoluogo. Milano aveva già chiuso il 2013 con una variazione positiva, pari al +3,4% rispetto al 2012, e il 2014 con +5% rispetto al 2013, anticipando il trend positivo delle altre città italiane.

Last updated: 18/04/2017 18:04